Regione Lombardia

Natale 2020 | Gli auguri del Sindaco

Pubblicato il 23 dicembre 2020 • Comunicazioni del Sindaco

Cari ronchesi,

si sta avviando alla sua conclusione un anno davvero difficile e complicato. A causa della pandemia abbiamo dovuto affrontare molte difficoltà che purtroppo tuttora non si sono risolte. Molti di noi hanno perso qualcuno di caro a causa della pandemia senza poterlo nemmeno salutare in modo adeguato. Molti stanno vivendo gravi difficoltà dal punto di vista economico a causa delle chiusure delle attività che le misure di contenimento della pandemia hanno imposto. Anche l’interruzione prolungata delle tante attività come quelle sportive e culturali è stata per molti una rinuncia significativa.

I nostri ragazzi hanno adottato un nuovo modo di fare scuola e hanno imparato ad apprezzare in modo più consapevole la scuola e le lezioni in presenza. Molti lavorano da casa e certamente ci sono lati positivi nel poter evitare gli spostamenti e coniugare il lavoro con gli impegni familiari, ma si è anche potuto riconoscere il posto di lavoro come luogo di socialità e relazioni importanti. Certamente abbiamo fatto dei bei passi avanti nell’adozione di mezzi informatici; penso anche ai cittadini nel loro rapporto con gli uffici comunali.

Naturalmente c’è molto altro da fare, a partire dal garantire gli strumenti informatici adeguati a tutti gli studenti e dal rendere i servizi online fruibili a una parte sempre maggiore di cittadini senza trascurare chi comunque avrà bisogno dei servizi in presenza. 

Abbiamo vissuto la chiusura in casa con sconcerto e preoccupazione, ma abbiamo anche potuto contare su molte persone che non si sono mai fermate. Penso al personale sanitario che non ringrazieremo mai abbastanza per l’immenso sforzo compiuto e che sta compiendo, e che dobbiamo riconoscere e rispettare anche seguendo le regole utili a evitare il contagio. Penso a tutti i lavoratori nei settori essenziali, che non ci hanno mai fatto mancare i beni e i servizi indispensabili. Penso infine a tanti volontari che si sono messi a disposizione per aiutare le persone più vulnerabili per esempio portando la spesa a casa.

Le difficoltà non sono finite e in attesa di essere vaccinati contro il covid 19 dobbiamo continuare a fare attenzione. Certamente le regole sembrano complicate nel loro tentativo di mettere insieme gli aspetti economici e sociali con la tutela della salute. Occorre tenere presente, però, il nocciolo della questione che è sempre quello di limitare gli spostamenti e le interazioni più possibile per ridurre al minimo il rischio di contagio.

Auguro a tutti voi Buon Natale e un anno nuovo sereno. Spero possiate godervi il periodo festivo per poi affrontare l’anno 2021 con ottimismo e tanta voglia di fare.

Un abbraccio,
Kristiina Loukiainen