Regione Lombardia

Ascensore e barriere architettoniche

Pubblicato il 20 dicembre 2019 • Comune , Mobilità , Opere

Nel corso del 2019 il Comune ha avuto accesso a finanziamenti statali per un totale di 100.000 euro finalizzati a opere di abbattimento delle barriere architettoniche e di messa in sicurezza di edifici pubblici. Si tratta di contributi erogati a tutti i Comuni italiani, in proporzione al numero di abitanti.

L’Amministrazione ha utilizzato una prima tranche, pari a 50.000 euro, per la costruzione di un ascensore nel palazzo comunale consentendo un più agevole accesso agli uffici del primo piano. Con il contributo si è proceduto anche all’installazione di una linea vita sul tetto dell’edificio.

In queste ultime settimane, hanno preso il via i lavori legati alla realizzazione di opere finanziate con la seconda tranche, di altri 50.000 euro. Si tratta del bagno al primo piano della Villa comunale e del bagno presso il cimitero, entrambi saranno rifatti adeguandoli ai portatori di handicap, inoltre si è provveduto anche alla sistemazione della camera mortuaria.

È opportuno ricordare che gli interventi non riguardano solo l’abbattimento di barriere architettoniche, ma sono da intendersi nell’ottica di una maggiore sicurezza per tutti.

Allo stesso modo, si intende procedere con un intervento, sul viale del cimitero, di sostituzione degli alberi presenti con specie arboree di taglia inferiore o comunque con radici meno invasive. Infatti, le radici dei cipressi presenti hanno rovinato la pavimentazione del marciapiede rappresentando un potenziale pericolo.