Regione Lombardia

Nel 50° anniversario della Giornata della Terra, quale è la tua impronta ecologica?

Pubblicato il 22 aprile 2020 • Ambiente

La Giornata della Terra è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per promuoverne la salvaguardia. Celebrata ogni anno il 22 aprile, questa ricorrenza coinvolge fino a un miliardo di persone in oltre 190 Paesi e oggi, in occasione del suo 50° anniversario, rivolge l’attenzione ai cambiamenti climatici, responsabili dello sconvolgimento degli ecosistemi e dell’impoverimento della biodiversità. I gas serra nell’atmosfera infatti, hanno raggiunto livelli senza precedenti. Diventa allora urgente l’attuazione di interventi, volti a ridurre le emissioni di CO2 e quindi il riscaldamento globale.

Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, il blocco delle attività industriali e la drastica riduzione del trasporto veicolare per effetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid19, in particolare in Cina e nella Pianura Padana (tra le aree più inquinate d’Europa), hanno permesso un’importante riduzione dell’inquinamento da biossido di azoto, un gas prodotto dalla combustione ad alta temperatura che provoca forte irritazione polmonare.

L’emergenza Covid-19 conferma anche come i comportamenti individuali fanno la differenza nell’affrontare le crisi globali. Alla base delle azioni che una società deve mettere in atto per risolvere i suoi problemi, c’è sempre il singolo individuo, chiamato a confrontarsi con il senso di responsabilità verso se stesso, gli esseri umani più prossimi, la società. Le responsabilità personali, inter-personali e verso la società sono fondamentali per vivere in salute e sicurezza in una società globalizzata e fortemente interconnessa.

Allora perché non iniziare con il calcolo della propria impronta ecologica? Prendiamoci solo pochi minuti e calcoliamo l’impatto del nostro stile di vita sul pianeta Terra (www.footprintcalculator.org). Può essere questo un primo passo verso uno stile di vita più attento alla salvaguardia del pianeta e di chi lo abita.

E per tutti i bambini, un divertente gioco da tavolo, ispirato a una ricerca condotta dall’Università di Cambridge e creato per far sperimentare l’effetto dei cambiamenti climatici sulle specie animali. Cliccando qui si potrà iniziare subito a giocare, dopo aver letto il regolamento e scaricato il materiale!

Questa Amministrazione comunale, da sempre attenta alle tematiche ecologiche e ambientali, negli ultimi anni ha fortemente ridotto le emissioni di CO2 sul territorio grazie a interventi mirati. Si pensi all’installazione di lampade a LED lungo le strade, intervento che ha permesso di ridurre del 50% le emissioni dovute all’illuminazione pubblica. Oppure la riqualificazione degli edifici pubblici, che ha portato a una riduzione del 53% delle emissioni attribuibili agli edifici interessati dall’intervento come le scuole e il municipio.

Anche la raccolta differenziata dei rifiuti è un ottimo modo per salvaguardare l’ambiente. Grazie alla collaborazione dei cittadini, Ronco Briantino vanta ben l’81,4% dei rifiuti riciclati sul totale prodotto. Una percentuale importante che deve rendere fieri degli sforzi compiuti.

L’impegno oggi è rivolto principalmente al tentativo di potenziare la rete di trasporto pubblico per continuare a ridurre le emissioni di CO2 nell’aria, oltre a investire nella creazione di piste ciclabili incentivando gli spostamenti a piedi o in bicicletta come già si sta facendo con Piedibus, iniziativa che consente a bambini e ragazzi di raggiungere le scuole a piedi ogni mattina.

In questa particolare giornata, l’Amministrazione coglie l’occasione per ringraziare i cittadini che in questi anni hanno contribuito al contenimento dell’inquinamento e invita tutti quanti a fare la propria parte per la salvaguardia dell’ambiente e del pianeta Terra attraverso piccole ma importanti azioni quotidiane.

Facciamo tutti la nostra parte.
Il Sindaco e l'Amministrazione comunale