Regione Lombardia

Assegni familiari dei Comuni

Ultima modifica 1 gennaio 2020

Che cos’è
Un assegno, concesso dal Comune ma pagato dall’INPS, per le famiglie con almeno tre figli minori e che hanno patrimoni e redditi limitati.

A chi spetta
Ai cittadini italiani o comunitari residenti in Italia. E’ necessario che nel nucleo familiare ci sia almeno un genitore e tre figli minori di anni 18 (compresi i figli minori del coniuge e i minori ricevuti in affidamento pre-adottivo). Il genitore e i tre minori devono far parte della stessa famiglia anagrafica.

E’ necessario avere un valore ISEE non superiore a quello richiesto dalla Legge per la concessione dell’assegno.

La domanda  
La domanda deve essere presentata al Comune di residenza del richiedente entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale è richiesto l'assegno.

La domanda deve essere accompagnata dalla Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) (allegata sotto) contenente la situazione reddituale e situazione patrimoniale del nucleo familiare per il calcolo dell’ISEE.

Per informazioni rivolgersi direttamente all'ufficio Servizi alla Persona.

Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU)
Allegato 6.59 MB formato pdf
Scarica